Alimenti ultra processati e Salute

Gli alimenti ultra processati detti volgarmente anche “cibo spazzatura” sono alimenti prodotti attraverso lavorazioni industriali che possono essere piuttosto numerose ed includere diversi additivi.

Uno studio molto recente fatto dalla CDC americana (Center of Desease Control and Prevention) ha messo in evidenza come il consumo di alimenti industriali sia in costante aumento e, in misura direttamente proporzionale, lo sono anche l’obesità e le malattie cardiovascolari.

La CDC nel corso dello studio ha fatto una suddivisione in categorie degli alimenti processati in base al grado di lavorazione industriale e alla manipolazione della materia prima. 

Questo lavoro ha permesso di individuare quali sono gli alimenti che più si allontanano da quello che è il cibo originale valutando anche la scarsità del valore nutrizionale. 

Tra i cibi ultra processati – cioè quelli appartenenti alla categoria a più alta lavorazione industriale – ci sono prodotti che sono presenti nella dispensa di molte famiglie, quali le bibite gassate, le merendine, le zuppe pronte, la carne in scatola e gli snack dolci o salati. 

Il gusto invitante, le consistenze morbide o croccanti, il marketing che invita all’acquisto e il basso costo sono i motivi che spingono al consumo costante di questi alimenti. 

Non facciamo un grande danno alla nostra salute se acquistiamo saltuariamente un prodotto che appartiene a questa categoria, ma è l’uso quotidiano di uno o più alimenti processati che porta a nutrire nel modo sbagliato il nostro organismo e quello dei nostri familiari.

L’invito è quello di fare la spesa in modo intelligente, pensando al valore nutrizionale di ciò che acquistiamo e agli effetti che vogliamo ottenere nei confronti della nostra salute. 

La scelta di prodotti non elaborati, possibilmente a km zero e l’acquisto di alimenti confezionati con una lista di ingredienti breve e con ingredienti semplici è un’azione che tutti possiamo fare per migliorare lo stato di salute.

L’articolo che vi invito a leggere spiega come lo scienziato brasiliano Carlos Monteiro dell’Università Federale di San Paulo dopo aver raccolto molti dati per diversi anni, è riuscito a mettere in evidenza come il consumo frequente di alimenti ultra processati sia associato alla dipendenza e al consumo compulsivo di essi.

Scarica l’articolo “Piatti troppo raffinati” tratto da Internazionale N. 1355 del 24 Aprile 2020 e commentato dalla Dott.ssa Paola Proietti Cesaretti.

Bibliografia

Una risposta a “Alimenti ultra processati e Salute”

Lascia un commento